Proverbi Napoletani – lettera S

Abbiamo  raccolto moltissimi  proverbi e detti napoletani. Qui te li proponiamo in dialetto con la traduzione.



Lettera S

Altri proverbi napoletani
A  B-C  D  E  F-G-H-I-J  L-M  N  O  P-Q-R  S  T  U-V-Z

  • S’adda fa ‘o pireto pe quanto è gruosso ‘o culo.
Si deve fare il peto proporzionato alle dimensioni del fondoschiena.

Non si devono oltrepassare i propri limiti, non si deve fare il passo più lungo della gamba.
  • S’appiccecane ‘e vajasse e se sgravogliano ‘e matasse.
Litigano le comari e si sbrogliano le matasse.

Nella foga del litigio si perde ogni riserbo e vengono alla luce le cose più inconfessabili.
  • Sanghe e denare se cacciano a forza.
Sangue e denari la forza li cava.
  • Sant’Antuono se ‘nammoraje d’ ‘o puorco.
Sant’Antonio Abate  s’innamorò (fu fortemente affezionato) ad un maiale.

L’amore è cieco e “La bellezza sta negli occhi di chi guarda”.
  • Santu Mangione è nato primma ‘e nostro Signore.
San Mangione è nato prima di nostro Signore.

“San Mangione” è il santo protettore di ogni manifestazione dell’avidità umana, antica quanto l’uomo.
  • Santu Tischitosco cu ‘na penna ‘mmano: ‘o popolo fa ‘e designe e isso ‘e scassa; po’ s’affaccia ‘a dint’a ‘nu fenestiello e dice: «Facìtev’ji’ ‘culo, puverielle!»
San «Tischitosco» con una penna in mano: il popolo fa i progetti e lui li cancella; poi si affaccia da un finestrino e dice: «Lasciatevi buggerare, poveretti!»

“San Tischitosco”, santo di assai dubbia santità, è chiunque, per dispetto, intralci i progetti altrui e, come se non bastasse, dopo averli fatti naufragare si prende anche gioco dei malcapitati.
  • Sciocca a li monti, esce l’arche a” marine, primme èreme a dduie, mo simme trine!
Fiocca sui monti (i capelli si imbiancano), esce l’arco sul mare (il corpo si incurva), prima eravamo in due (le gambe), ora siamo in tre (c’è il bastone in più)!
  • Se cagna ‘a bacchetta, ma ‘a museca è sempe ‘a stessa.
Si cambia la bacchetta, ma la musica è sempre la stessa.

È cambiato chi comanda, ma le cose (non gradevoli) restano come prima.
  • Se lo priesteto sarria buono, ognuno mprestarria la mogliera.Se il prestito fosse una buona cosa, ognuno presterebbe la moglie.
  • Se Marzo ngrifa te fa levà la cammisa.
Se a marzo fa precocemente caldo, sarà tale da farti togliere la camicia.
  • Se Marzo ngrogna te fa zompà l’ogna.
Se marzo mette il broncio ti fa saltare le unghie.

Se a marzo fa ancora freddo, sarà così forte da farti perdere le unghie.
  • Se pigliano chiù mosche cu’ ‘na goccia ‘e mele che cu’ ‘na votta ‘e acito.
Si prendono più mosche con una goccia di miele che con una botte d’aceto.

La gentilezza ottiene molte di più che i modi duri.
  • Se s’abbruscia la casa de lo vecino, curre co l’acqua a la casa toja.
Se va a fuoco la casa del vicino, corri con l’acqua alla tua casa.

Se un evento avverso colpisce i luoghi in cui vivi, preoccupati di proteggerti.
  • Senza l’amaro non se prova doce.
Senza l’amaro non si gusta il dolce.

Non si può apprezzare la felicità senza aver fatto esperienza del dolore.
  • Senza lillèra nun se lallèra.
Parole di pura assonanza, con le quali si vuol dire che senza denaro non si fa nulla.
  • Senza renàre nun se càntano mésse.
Senza denaro non si cantano messe.

Nulla si ottiene senza denaro.
  • Si ‘a fatica fosse bona, ‘e priévete faticassero!
Se il duro lavoro fosse una buona cosa, i preti (che in tutto scelgono il meglio) lavorerebbero!
  • Si Jennaro sta ncammisa, Marzo crepa de la risa.
Se gennaio sta in camicia, marzo crepa dalle risa.

Se il tempo a gennaio è mite, marzo sarà oltremodo freddo.
  • Si ‘o ciuccio nun vo’ vevere, hai voglia ‘e sischià.
Se l’asino non vuole bere, hai voglia di fischiare.

Si usa fischiare per stimolare l’asino a bere, ma quando l’animale non ha sete, è inutile.

È fiato sprecato insistere con chi proprio non vuole fare una cosa.
  • Si ‘o Signore nun perdona a 77, 78, e 79[468], là nce appènne ‘i pummarole!
Se il Signore non perdona ai diavoli, alle prostitute e ai ladri, lassù, in Paradiso, ci appende i pomodori!
  • Spisso drinto no ziro de preta rosteca ce so trovate li tresori.
Spesso in un un orcio di pietra rustica si sono trovati tesori.

Non di rado accade di scoprire in un uomo in apparenza rozzo tesori di intelligenza, saggezza, bontà.
  • Stipate lo milo pe quanne aje la sete.
Tieni da parte la mela per quando hai sete.

Nascondi il dispetto fino al tempo opportuno per la vendetta.
  • Storta va deritta vene, sempre storta nun pò gghì.
Storta va diritta viene, sempre storta non può andare.

A volte accade che proprio un frangente avverso, un insuccesso aprano impensate prospettive favorevoli.
  • Sulo Dio è necessario.
Solo Dio è necessario.

Solo Dio e nessun uomo, neppure quello che eccelle per le sue doti, poiché nulla potrebbe operare senza la volontà di Dio.

fonte: it.wikiquote.org

Altri proverbi napoletani
A  B-C  D  E  F-G-H-I-J  L-M  N  O  P-Q-R  S  T  U-V-Z




Potrebbe interessarti anche

10 proverbi da non ricordare… e perchè

I proverbi sono quasi sempre il frutto della saggezza popolare e il risultato dell'esperienza. Ma spesso non è proprio così ...
Leggi Tutto

Detti e proverbi giapponesi

Il Giappone è conosciuto per la sua tecnologia, per i suoi paesaggi, per il suo rigore e per la sua ...
Leggi Tutto

Proverbi antichi

Abbiamo raccolto moltissimi detti e  proverbi antichi. Lettera A A buon intenditor, poche parole. A carnevale ogni scherzo vale. A ...
Leggi Tutto

Proverbi napoletani (con traduzione)

Abbiamo  raccolto moltissimi  proverbi e detti napoletani. Qui te li proponiamo in dialetto con la traduzione. Puoi anche cercarli per ...
Leggi Tutto

Proverbi sull’amore

Detti, proverbi, massime e modi di dire sull'amore  Al cuore non si comanda.  All'amore a prima vista spesso serve l'oculista ...
Leggi Tutto

Detti e proverbi divertenti

Raccolta di detti e modi di dire divertenti. Proverbi divertenti Ecco una selezione di detti, proverbi e modi di dire ...
Leggi Tutto

Proverbi e detti pugliesi

Raccolta di detti e proverbi popolari pugliesi. Proverbi baresi, proverbi leccesi, proverbi foggiani, proverbi brindisini, proverbi tarantini. ____ O mègghie ...
Leggi Tutto

Proverbi della Bibbia

Raccolta di proverbi biblici Il libro dei proverbi della Bibbia è stato scritto dal re Salomone, figlio di Davide. In ...
Leggi Tutto

Proverbi latini

Proverbi e detti latini Amantis ius iurandum poenam non habet. (Il giuramento dell’innamorato non si può punire) Amor tussique non ...
Leggi Tutto

Proverbi cinesi

Detti e proverbi cinesi. Modi di dire provenienti dalla saggezza popolare cinese. A essere giovani s’impara da vecchi. A molti ...
Leggi Tutto
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •