Proverbi cinesi

Detti e proverbi cinesi. Modi di dire provenienti dalla saggezza popolare cinese.



A essere giovani s’impara da vecchi.

A molti pensieri seguano poche parole.

Anche un coniglio intrappolato è pronto a lottare.

Ascolti e dimentichi, vedi e ricordi, fai e sai.

Buoni genitori e una verga di bambù fanno crescere dei buoni figli.

Capello di donna lega l’elefante.

Che gli uccelli dell’ansia e della preoccupazione volino sulla vostra testa, non potete impedirlo; ma potete evitare che vi costruiscano un nido.

Che le parole siano come le perle: rare e preziose.

Chi non ha apprezzato il suo maestro nè la sua lezione, un giorno sarà forse colto, ma non sarà mai saggio.

Chi pianta alberi sappia che altri ne godranno l’ombra.

Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita.

Chiamar le cose con il loro nome è l’inizio della saggezza.

Colpisci te stesso prima, per capire il dolore che daresti.

Colui che conosce gli altri è sapiente; colui che conosce se’ stesso è illuminato; colui che vince un altro è potente; colui che vince se’ stesso è veramente forte.

Consulta il padre quando è ancora vivo, consulta il suo esempio quando non c’è più.

Da come tasta il polso si vede il buon medico.

Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.

D’inverno, quando non serve l’ombra, l’albero perde le foglie.

Dio ci ha dato due orecchie ed una sola bocca per ascoltare almeno il doppio di quanto diciamo.

È stolto colui che si ostina ad occupare un posto che sa di non meritare.

È virtuoso l’uomo che ha e sa dare, forse lo è di più chi non ha e sa non chiedere.

Essere fraintesi è un attimo. Essere capiti… non basta una vita.

Finché nessuno la insidia la donna sarà fedele.

I falsi amici sono come quei commensali che si alzano quando la tavola è vuota.

I piccoli mali sono le sorgenti del nostro dolore.

Gli uomini non inciampano nelle montagne ma sulle pietre.

Il gatto desidera i pesci, ma non vuol bagnarsi le zampe.

Il medico è come il tetto che garantisce dalla pioggia, ma non dal fulmine.

Il miserabile pensa una volta, l’uomo probo pensa due volte. Nessuno di loro pensa a sufficienza.

Il nemico del tuo nemico è tuo amico.

Il passo di chi sa camminare non lascia traccia.

Il ramo assomiglia al tronco.

Il segreto per mantenere l’amore di una donna è dare tutto sé stesso ma un poco alla volta.

Il vaso vale per ciò che può contenere.

In compagnia di un buon amico mille bicchieri di vino e mille parole non bastano, ma davanti a un nemico mezza frase è fin troppo.

In tre occasioni l’uomo rivela la sua natura: quando la sua mente cede all’ira, quando il suo corpo è piegato dal vino e quando deve mettere mano alla borsa.

La calunnia non distrugge l’uomo onesto, poiché passata l’inondazione la pietra riappare.

La cerimonia è il fumo dell’amicizia.

La donna fragile è la donna più forte.

La felicità è come un raggio di sole che qualsiasi ombra nasconde, mentre le avversità sono come le piogge di primavera.

La figlia di una buona madre è la madre di una buona figlia.

La giustizia degli uomini è simile alla tela del ragno: il calabrone può passare ma il moscerino si impiglia.

La goccia d’acqua del fiume non si chiede quanto sia utile la sua esistenza. Essa è il fiume.

La luna e la donna hanno molte facce da mostrare.

La madre può più degli dei.

La pazienza è potere: con il tempo e la pazienza, il gelso si tramuta in seta.

La strada dell’amore comincia dagli occhi e finisce nella noia.

L’amore è come la luna: se non cresce, cala.

L’Amore è la chiave principale che apre tutte le porte dell’impossibile.

Le magie, le false dottrine e le donne sono le catene dell’uomo.

L’erba della bontà, che nasce con l’abbondanza, con la carestia diventa gramigna.

L’inchiostro più sbiadito è migliore della memoria migliore.

L’invidia è come un granello di sabbia: piccolo eppure in grado di accecare.

Lo sciocco ha mille certezze, il saggio non ne ha alcuna. Lo sciocco non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona ma non dimentica.

L’uomo che fa il male e ne ha vergogna ha nell’anima la possibilità di redimersi.

L’uomo che fa il bene e vuol farlo sapere a tutti ha nell’anima la possibilità di perdersi.

L’uomo che ha sposato una buona donna sarà felice.

L’uomo che ha troppe parole, spesso non ha alcuna certezza.

L’uomo che non conosce la tristezza non ha mai pensieri profondi.

L’uomo che riesce a vedere le cose piccole ha la vista limpida e il cuore sereno.

L’uomo che sa ben parlare non vale quello che sa ascoltare con attenzione.

L’uomo è una barca, la vita è la sua scia e quando scende la notte non rimane traccia.

L’uomo mediocre è soddisfatto se pensa come tutti, l’uomo savio è soddisfatto se pensa come pochi. Il vero uomo è soddisfatto se pensa come se’ stesso.

Meglio una cosa vista che cento ascoltate.

Nella bocca chiusa non entrano mosche.

Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.

Non c’è gioia più grande che trovare nuovi amici, non c’è dolore più grande che separarsi dai vecchi amici.

Non si parli dei propri successi a chi non è riuscito.

Non si dimentichino mai le sofferenze e i fallimenti quando si arriva al successo.

Non si può pulire la gemma senza smeriglio, né perfezionare l’uomo senza metterlo alla prova.

Non siate ingordi di avventure se non sapete affrontare le sventure.


Non temere che il tuo cavallo scappi. Se ti appartiene ritornerà. E se non tornerà, è perché non è mai stato tuo.

Non usare un’accetta per togliere una mosca dalla fronte del tuo amico.

Più si giudica la propria donna e meno la si ama.

Più si ha coscienza, meno si è ricchi; meno si ha coscienza e più si è ricchi.

Puoi accompagnare un amico sulla sua strada per migliaia di miglia, ma è inevitabile che un giorno le vostre strade si separino.

Quando il dito indica la luna, lo sciocco guarda il dito.

Quando la gente è in salute il medico si ammala.

Quando soffia il vento del cambiamento alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento.

Quando una donna ha indole di bambina e istinto materno sarà una buona moglie.

Ricorda sempre di non bere mai più di quanto tu possa caricarti sulle spalle.

Se hai un figlio virtuoso non hai bisogno di avere troppi soldi, perché il figlio ti basta; se tuo figlio è un mascalzone, perché preoccuparsi di dargli dei soldi?

Se le vostre parole non sono migliori del silenzio, dovreste restare zitti.

Se litighi con un ubriaco, ricordati che offendi un assente.

Se non esistessero gli stupidi non si distinguerebbero i saggi.

Se sei in viaggio, non preoccuparti della distanza, ma della meta… se ti siedi a un banchetto, non guardare alla quantità, ma alla qualità dei piatti che ti vengono serviti.

Se vuoi smettere di bere osserva attentamente, da sobrio, il comportamento di un ubriaco.

Semina pensieri e mieterai azioni, semina azioni e mieterai abitudini, semina abitudini e mieterai un destino.

Si succedono le stagioni, il sole alla luna, la semina al raccolto. Ma solo i grandi saggi e gli stupidi non cambiano mai.

Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico.

Un figlio saggio è l’orgoglio del padre, un figlio stolto dolore della madre.

Un uomo saggio disse una volta: “Quando arrivi all’ultima pagina, chiudi il libro.”

Un uomo troppo buono è come un muro di sola terra.

Una famiglia unita è sempre più numerosa di una famiglia divisa.





Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
, ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami