Differenza tra uva passa e uva sultanina

Spesso usiamo confondere i due termini, ma uva passa ed uva sultanina non sono lo stesso prodotto.


Mentre l’uva passa (denominata anche uvetta) è un prodotto ricavato dalla disidratazione (al sole o in modo artificiale) degli acini di varietà di uve senza semi, l’uva sultanina è invece una varietà di uva appartenente alla specie Vitis Vinifera.

L’equivoco nasce soprattutto dal fatto che l’uva passa è prodotta dagli acini di particolari varietà di uve come la sultanina bianca o la Corinto nera.
Un altro equivoco è dovuto anche alla somiglianza degli acini dell’uva sultanina con quelli della varietà Zibibbo; entrambe sono uve bianche, ma l’uva zibibbo è utilizzato soprattutto per la vinificazione.

Proprietà dell’uva passa

L’uvetta (o uva passa) contiene una alta percentuale di zuccheri (essenzialmente fruttosio) in quanto trattasi di frutta disidratata.
Questo ne fa un alimento estremamente energizzante, non adatto ai regimi alimentari nei quali occorre ridurre gli zuccheri.
D’altro canto però, oltre agli zuccheri, anche tutti gli altri nutrienti tra cui fibre, sali minerali e sostanze fenoliche, sono concentrati. E questo rende l’uva passa un alimento estremamente utile nella lotta contro alcuni disturbi.

In particolare, se reidratata, l’uva passa è molto utile nella lotta contro la stitichezza per via dell’alta percentuale di fibre.
Il potassio, invece, è utile nella regolazione della pressione sanguigna.
I fenoli di cui è ricca, infine, contribuiscono al controllo della carica batterica presente nel cavo orale, ostacolando in tal modo la formazione della carie.

Leggi anche

>> Differenza tra zucchero e fruttosio

Tutte le differenze dalla A alla Z

0 0 votes
Article Rating
Condividi
, , , ,
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments