Differenza tra bagno turco e sauna

Ance se sauna e bagno turco vengono sesso confusi, la loro caratteristiche come i benefici apportati, sono molto differenti.
La sauna è generalmente una stanza fatta o rivestita di legno di pino: in questa stanza si riscalda l’aria versando acqua su pietre scaldate in un forno collocato all’interno.
La temperatura è controllata da un termostato e può raggiungere gli 80-90°C.
All’interno delle cabine ci sono delle panche disposte o su un unico livello o ad altezze diverse, in modo da dare la possibilità ai fruitori di scegliere la temperatura preferita dell’aria (difatti più ci si siede in alto maggiore sarà la temperatura dell’aria).
Attraverso la sudorazione, la sauna aumenta le difese immunitarie,  permette di eliminare le tossine e purifica la pelle.
La sauna è particolarmente indicata per chi soffre di ipertensione poiché migliora la circolazione sanguigna e da benefici a tutto l’apparato cardiovascolare.
A causa del basso livello di umidità nella sauna (intorno al 15-20%) è sempre bene, al termine, reintegrare i liquidi e i sali minerali persi durante il tempo di permanenza (generalmente si aggira intorno ai 15-20 minuti).

Il bagno turco consiste in una o più piscine di acqua tiepida che sgorga da fontanelle. Nel bagno turco l’umidità è al 100% e la temperatura rimane fra i 35 e i 50 gradi ma qui la permanenza è più lunga (generalmente 15 minuti).
Trascorso questo tempo “in ammollo” si lascia la vasca principale e ci si immerge in una vasca piena di acqua fredda per 30 secondi (o in alternativa si fa una doccia ghiacciata).
Questa alternanza caldo-freddo è ottimale per la cura dei dolori reumatici, per patologie legate alle vie respiratorie e per contrastare la ritenzione di liquidi.

Leggi anche La sauna contrasta le malattie cardiovascolari


Condividi
, ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami