Differenza tra cammello e dromedario

Il cammello e il dromedario sono animali molto simili e per questo si tende spesso a confonderli. Uno dei dubbi più ricorrenti è il seguente: quante gobbe ha il cammello? Chi ha due gobbe: cammello o dromedario?

Ma oltre a questa, esistono altre differenze tra i due animali. Vediamo quali sono.



Differenze tra cammello e dromedario

Provengono da luoghi diversi

Uno degli aspetti che differenziano innanzitutto cammelli e dromedari è il luogo da cui provengono. Spesso si  pensa che cammelli e dromedari vivano e nelle stesse regioni, ma non è così! Infatti i cammelli sono originari dell’Asia Centrale, mentre i dromedari provengono dalla penisola Arabica.

La differente origine geografica implica una serie di differenze:

  • dromedari si sono adattati a sopportare temperature più elevate rispetto ai cammelli. Difatti li troviamo nel deserto a temperature che superano i 50 gradi.
  • cammelli, invece, riescono a sopportare lunghi periodi di freddo, fino a -40 gradi.

Grazie alla loro capacità di sopportare il caldo estremo dei climi desertici, nel XIX secolo i dromedari sono stati introdotti anche in Australia e lì usati per diversi decenni come animali da lavoro. Oggi, poichè le macchine hanno sostituito gli animali nei lavori pesanti, i dromedari australiani si sono inselvatichiti e vivono allo stato brado.

Dromedario

Quante gobbe hanno cammelli e dromedari?

La differenza più evidente tra cammello e dromedario sta nel numero di gobbe.

dromedari ne hanno una sola, mentre i cammelli hanno due gobbe. In entrambi i casi, la gobba costituisce  un deposito di liquidi e di grasso. Questo smentisce la falsa credenza popolare secondo cui le gobbe siano solo piene d’acqua.

I dromedari quindi usano la gobba come deposito di energia e di acqua prima di affrontare un viaggio nel deserto. Gli studiosi hanno accertato che i dromedari possono immagazzinare fino a 36 chili di grasso nella gobba e possono bere anche 135 litri d’acqua in soli 15 minuti.

Il cammello, invece, può usare le gobbe sia come riserva di energia che per proteggersi dal freddo.
Quando un cammello comincia a disidratarsi, le gobbe iniziano a rimpicciolirsi. Possono anche diventare flessibili e spostarsi sul fianco del cammello. Quando il cammello recupera le forze, la gobba torna nella posizione originaria.

Particolare delle gobbe del cammello

Cammello e dromedario: le differenza nel pelo

Sebbene il colore sia uguale, il pelo è diverso tra cammello e dromedario:

  • Il cammello ha un pelo più lungo, per proteggersi dal freddo.
  • Il dromedario, invece, ha un pelo corto e uniforme che lo aiuta a sopportare il caldo.
Cammello

I cammelli sono più piccoli dei dromedari

Anche nella morfologia, cioè nell’aspetto, cammello e dromedario sono diversi.
Il dromedario, è più alto dato che ha le zampe più lunghe in modo da trovarsi più lontano dal calore trasmesso dalla sabbia del deserto o dal terreno. Il dromedario infatti può raggiungere i due metri d’altezza, mentre i cammelli non superano il metro e mezzo. Nonostante siano più piccoli, i cammelli sono di solito più pesanti dei dromedari.

La resistenza

Rispetto al dromedario, il cammello è meno adatto a percorrere lunghi tragitti e meno adatto a stare vari giorni senza mangiare e senza bere. Tuttavia, è molto più adatto a salire su territori di montagna o innevati e, per via della sua conformazione, a trasportare persone.



Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
, ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami