Perché il sapone fa la schiuma?

Quante volte da piccoli abbiamo giocato con le bolle di sapone o con la schiuma che si creava nella vasca da bagno? Ora ti spieghiamo perché il sapone fa la schiuma.

Innanzitutto bisogna dire che la schiuma è il risultato dell’unione di un gas con un liquido.
Proprio per questa ragione non è necessario il sapone per fare le bolle: è sufficiente mescolare aria e acqua. Basti pensare ad una cascata: anch’essa produce schiuma ma, a differenza delle bolle di sapone, quelle formate solo da acqua e aria si dissolvono velocemente.
Questo è dovuto alla forma delle molecole che costituiscono il sapone.

Il sapone è formato da sostanze idrofile (che attraggono l’acqua) e da sostanze idrofobe (che respingono l’acqua).
A loro volta le sostanze idrofile sono formate da uno ione negativo (composto da un atomo di carbonio e due di ossigeno) e da uno ione positivo, come il sodio: quando lo ione positivo entra in contatto con l’acqua si separa dal resto formando dei sottilissimi strati (le bolle appunto).
Il risultato è che quando aria e acqua insaponata si mescolano, le molecole positive si legano all’acqua formando le bolle.

L’acqua salmastra non è adatta per fare le bolle perchè è più dura, cioè è ricca di sali di iodio che ostacolano l’ingresso nell’acqua della parte idrofila delle molecole di sapone.
Inoltre avrai notato che il sapone produce più schiuma quando l’acqua è pulita, piuttosto che sporca.
Questo accade perchè in presenza di sporco le molecole di sapone tendono ad accerchiarlo “confinandolo” ed  inibendo l’attitudine di creare schiuma.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
, , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami