E’ vera la teoria dell’evoluzione?


La teoria dell’evoluzione è una bella teoria, una affascinante teoria.
Per chi non lo sapesse, fu formulata da Charles Darwin, un biologo, naturalista, antropologo e geologo britannico, vissuto tra il 1809 ed il 1882.

Darwin affermò che tutto ciò che vediamo oggi, nell’ambito di tutte le specie viventi, è frutto di un processo di evoluzione cominciato con le prime forme di vita (i batteri e gli organismi monocellulari) e giunto fino al punto in cui lo conosciamo oggi: gli uomini, tutte le specie di animali e tutte le specie di piante.

Senza nulla togliere al fatto che spesso vi sono molte somiglianze tra differenti specie viventi, il mio punto di vista è che si tratta solo di una bella teoria.
Ecco perchè.

  • Se tutte le specie viventi sono in evoluzione come affermava Darwin, perchè ad un certo punto l’evoluzione si sarebbe fermata?
    Ovvero dove sono le prove di tutti gli animali intermedi?

E parlando di uomini e di scimmie, che è il tema “più interessante”:

  • perchè le scimmie sono ancora scimmie e gli uomini ancora uomini
    Ovvero perchè in questo momento non vi sono creature intermedie?

Tutto questo mi fa pensare che si tratta solo di una bella teoria, come quelle che tante persone cercano di tirare fuori con la speranza di attrarre l’attenzione su di sé ed avere un po’ di notorietà.
E Darwin ci riuscì.

Quello in cui invece credo è che Dio ha creato tutte le specie viventi, ciascuno secondo la propria specie, e le prove sono sotto i nostri occhi: le scimmie sono sempre scimmie e gli uomini (nel bene e nel male) sempre uomini.

Genesi 1,20-2,4

1,20 Dio disse: «Le acque brulichino di esseri viventi e uccelli volino sopra la terra, davanti al firmamento del cielo». 21 Dio creò i grandi mostri marini e tutti gli esseri viventi che guizzano e brulicano nelle acque, secondo la loro specie, e tutti gli uccelli alati secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. 22 Dio li benedisse: «Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite le acque dei mari; gli uccelli si moltiplichino sulla terra». 23 E fu sera e fu mattina: quinto giorno.
24 Dio disse: «La terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie». E così avvenne: 25 Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona. 26 E Dio disse: «Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».
27 Dio creò l’uomo a sua immagine;

a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.
28 Dio li benedisse e disse loro:
«Siate fecondi e moltiplicatevi,
riempite la terra;
soggiogatela e dominate
sui pesci del mare
e sugli uccelli del cielo
e su ogni essere vivente,
che striscia sulla terra».
29 Poi Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro
cibo. 30 A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde». E così avvenne. 31 Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno.

2,1 Così furono portati a compimento il cielo e la terra e tutte le loro schiere. 2 Allora Dio, nel settimo giorno portò a termine il lavoro che aveva fatto e cessò nel settimo giorno da ogni suo lavoro. 3 Dio benedisse il settimo giorno e lo consacrò, perché in esso aveva cessato da ogni lavoro che egli creando aveva fatto. 4 Queste le origini del cielo e della terra, quando vennero creati.
Quando il Signore Dio fece la terra e il cielo.

Leggi anche

E’ nato prima l’uovo o la gallina?

Altri articoli in curiosità e perché

0 0 votes
Article Rating
Condividi
, ,
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments