Differenza tra foce a delta e ad estuario


La foce di un fiume, cioè il punto in cui le sue acque si immettono nel mare, può essere di due tipi: a delta o ad estuario. Quale è la differenza?

Foce a delta

Si dice foce a delta quando le acque del fiume si dividono in due o più rami ed assumono la caratteristica forma triangolare che ricorda appunto la lettera delta “Δ” dell’alfabeto greco.

foce a delta
veduta satellitare di una foce a delta – credits: wikipedia.it

La foce “a delta” si forma quando l’azione erosiva del mare (specialmente se poco profondo) non ha forza a sufficienza per riuscire a portare via i sedimenti trasportati dal fiume.
In questo modo, tutto ciò che arriva a valle attraverso il fiume (sabbia, terra, rocce, alberi, arbusti e detriti di ogni genere) si deposita in prossimità della foce ostacolando il percorso del fiume verso il mare che perciò tenderà a trovare nuovi sbocchi dividendosi in più rami.
Tra i fiumi più conosciuti con una foce a delta ci sono il Po, il Danubio, il Nilo, la Lena, il Gange ed il Mississippi.

Foce ad estuario

La foce ad estuario (termine che deriva dal latino e significa “luogo dove le acque sono agitate”) è costituita invece da un solo ramo.
La forza del mare, in questo caso, è sufficiente da liberare subito la foce dai sedimenti del fiume che può sfociare liberamente compiendo una tragitto quasi diritto.

foce a estuario
veduta aerea della foce a estuario dl Tevere – credits: mapio.net

Con il tempo, il mare allarga sempre di più la foce fino a conferirgli una forma simile a quella di un imbuto.
La foce ad estuario è tipica dei fiumi che sfociano negli oceani.
Tra i fiumi con una foce ad estuario ci sono la Senna, il Congo, il Rio delle Amazzoni, il Tamigi e il Tevere.

Guarda anche

>> Differenza tra Surgelato e Congelato
>> Differenza tra Postepay e Paypal
>> Differenza tra Gallo e Pollo

Tutte le differenze dalla A alla Z

1 1 vote
Article Rating
Condividi
, , ,
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments