Differenza tra cavolo e verza

Se non ci capisci un cavolo… cerchiamo di fare chiarezza e vediamo quale è la differenza tra cavolo  e verza.

La confusione in materia è data da quelle piccole-grandi differenze regionali e linguistiche che tanto arricchiscono il nostro territorio ed il nostro patrimonio culturale ma che inevitabilmente provocano discussioni a tavola simili a faide familiari.

La rivelazione che sto per farti forse ti scioccherà, ma sei qui proprio per conoscere la risposta.

La verza è un cavolo.

Ti dirò di più. Anche il broccolo è un cavolo e persino la rapa è un cavolo.

Difatti sono cavoli tutti quegli ortaggi appartenenti alla specie chiamata Brassica Oleracea.
Questa famiglia contiene tantissime varietà, tutte diverse per conformazione delle foglie, colore delle infiorescenze, dimensione e sapore.
A causa di queste differenze ed anche per distinguere un vegetale dall’altro, le varietà hanno assunto nomi differenti. Oggi, grazie alla genetica sappiamo che provengono tutte da un antenato comune e che sono quindi sorelle.



Si possono quindi distinguere:

Cavolo Cavolfiore: quello bianco classico.

Cavolo Broccolo: quello con infiorescenze verdi, anche detto romanesco.

Cavolo Cappuccio: che non è la verza perché ha le foglie lisce.

Cavolo Verza: che ha le foglie bollose.

Cavolo Nero: con foglie allungate.

Cavolo di Bruxelles o cavoletto: piccolo e dal sapore inconfondibile.

Cavolo Rapa: è la rapa bianca e non c’entra niente con le cime di rapa.

Aggiungo anche le cime di rapa, che non sono un cavolo… in senso botanico 🙂

Fonte: tonnosubito.altervista.org


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
, , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami