Differenza tra broccolo e cavolfiore


Se non hai idea di quale sia la differenza tra cavolo, cavolfiore, broccolo, broccoletti, rapa, cavolo rapa…. insomma, se non ci capisci un cavolo, cerchiamo di fare chiarezza.

La confusione in materia è data da quelle piccole-grandi differenze regionali e linguistiche che tanto arricchiscono il nostro territorio ed il nostro patrimonio culturale ma che inevitabilmente provocano discussioni a tavola simili a faide familiari. 🙂 🙂

La prima cosa da sapere è certamente la più importante e forse ti stupirà.

Il broccolo non è altro che una varietà di cavolo.

Ti dirò di più. Anche la verza è un cavolo e persino la rapa è un cavolo.
Difatti sono cavoli tutti quegli ortaggi appartenenti alla specie chiamata Brassica Oleracea.
Questa famiglia contiene tantissime varietà, tutte diverse per conformazione delle foglie, colore delle infiorescenze, dimensione e sapore.
A causa di queste differenze ed anche per distinguere un vegetale dall’altro, le varietà hanno assunto nomi differenti. Oggi, grazie alla genetica sappiamo che provengono tutte da un antenato comune e che sono quindi sorelle.

Ecco tutte le varietà di cavoli:

Cavolo Cavolfiore: quello bianco classico.

Cavolo cavolfiore nelle varianti “a colori” 🙂

Cavolo Broccolo: quello tradizionale con infiorescenze verde scuro.

Broccolo Romanesco: con la sua forma particolare.

Cavolo Cappuccio: che non è la verza perché ha le foglie lisce.

Cavolo Verza: che ha le foglie rugose.

Cavolo Nero: ha le foglie allungate.

Cavolo di Bruxelles o cavoletto: piccolo e dal sapore inconfondibile.

Cavolo Rapa: è la rapa bianca e non c’entra niente con le cime di rapa.

Cime di rapa: le sue inflorescenze assomigliano un po’ al cavolo broccolo, ma in realtà non appartengono ai cavoli. 

Guarda anche

0 0 vote
Article Rating
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
, , ,
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments