14 motivi per non bere bevande energetiche

Anche se i drink energetici possono sembrare il rimedio perfetto per la sonnolenza delle 15:00 o per avere la carica per affrontare un lungo sabato sera, i benefici temporanei che forniscono hanno un elevato costo.

Negli ultimi anni, le visite al pronto soccorso legate alle bevande energetiche non solo sono aumentate, ma diversi decessi sono stati collegati alle bevande stesse.
I loro alti livelli di zuccheri, caffeina, coloranti artificiali, aromi e calorie possono portare ad una miriade di problemi di salute, specialmente quando sono miscelati ad altre sostanze come taurina, glucuronolattone e guaranà.
In America, la Food and Drug Administraion ha già provveduto ad avvertire i consumatori sul corretto utilizzo di tali bevande come alternativa al riposo, affermando che “occorre preventivamente consultare il proprio medico per assicurarsi di non avere nessuna patologia che potrebbe renderne pericoloso l’utilizzo”.

Ecco alcuni dei pericoli associati al consumo di bevande energetiche:

1. Diabete e ipoglicemia
Alcune bevande energetiche contengono più di 20 cucchiaini di zucchero – una cifra scioccante se si considera che la razione raccomandata per gli uomini è di 9 cucchiaini al giorno, mentre per le donne non deve superare i 6 cucchiaini.
Questi alti livelli di zucchero portano a livelli di glucosio nel sangue in rapida ascesa e in calo, che si traducono in picchi di energia e brusche cadute. A lungo andare, questo può portare all’ipoglicemia e alla fine al diabete di tipo 2.

2. Ansia e umore basso
Una volta che gli effetti della caffeina e dello zucchero si esauriscono molto probabilmente si subisce un brusco calo di umore e aumento dell’ansia.
Uno studio del 2013, pubblicato sulla rivista ufficiale dell’Anxiety and Depression Association of America, ha scoperto che bere 1 lattina al giorno di bevande energetiche aumenta l’ansia nei giovani uomini. Questo disturbo  diventa ancora più forte con l’aumentare del consumo di bevande energetiche.

3. Reazioni agli ingredienti artificiali
I colori innaturali di molte bevande energetiche si ottengono con l’aggiunta di coloranti artificiali, alcuni dei quali sono stati associati a potenziali problemi di salute come l’iperattività (specialmente nei bambini), ansia ed emicrania.
Nel tentativo di ripulire la loro immagine, alcune bevande energetiche offrono varietà “senza zucchero”, che sono prodotte utilizzando dolcificanti artificiali come il sucralosio e l’aspartame. Gli effetti collaterali di queste sostanze sono addirittura peggiori dei coloranti artificiali!
Basta pensare che ad oggi, oltre 90 effetti collaterali – che vanno da cancro a convulsioni a eruzioni cutanee e nausea – sono stati collegati all’aspartame; mentre il neo arrivato, il sucralosio, è in grado di ridurre il numero di batteri buoni nell’intestino del 50% e contribuire all’aumento di peso!

4. Stress e pressione sanguigna
Un altro “interessante” effetto è quello di aumentare la pressione sanguigna.

5. Mal di testa e emicranie
Mal di testa ed emicrania possono essere innescati o acuiti da alcuni degli ingredienti delle bevande energetiche tra cui zucchero, caffeina, dolcificanti artificiali, coloranti e altro ancora.

6. Insonnia
Troppa caffeina influisce sul sonno, ed è stata collegata negli studi sia al sonno interrotto che alla sonnolenza diurna, proprio quello che si cerca di evitare consumando bevande energetiche!
Anche gli atleti non sono immuni da questi effetti collaterali: in uno studio sul consumo di bevande energetiche tra gli atleti è emerso che sebbene le loro prestazioni sportive migliorassero tra il 3% e il 7%, tutti gli atleti hanno riscontrato un aumento dell’insonnia e del nervosismo.

7. Comportamenti rischiosi
Coloro che mescolano bevande energetiche e alcol hanno maggiori probabilità di essere vittime o perpetratori di comportamenti sessuali aggressivi, fare abuso di droghe ed essere violenti.

8. Eventi cardiaci
Consumare stimolanti come quelli che si trovano nelle bevande energetiche può causare un battito cardiaco irregolare, che può portare ad un attacco di cuore.
Inoltre, un sondaggio della Johns Hopkins University ha rilevato che quasi uno su cinque studenti universitari ha accusato palpitazioni cardiache dopo aver consumato queste bevande.

9. Sovradosaggio di caffeina
La caffeina può portare alcuni benefici per la salute se assunta con moderazione, ma è meglio ricavarla da una tazza di caffè piuttosto che una bibita energetica.
La quantità di caffeina contenuta in una bevanda energetica varia da 80 mg a più di 500 mg (rispetto a 85 mg in una tazzina di caffè). Questo perché il guaranà, un ingrediente comune a molte di queste bevande, contiene tre volte il contenuto di caffeina del caffè. I sintomi dovuti al sovradosaggio di caffeina possono essere: vertigini, diarrea, aumento della sete, febbre, vomito, allucinazioni, confusione, movimenti muscolari incontrollabili e convulsioni.
Inoltre, livelli eccessivi di caffeina compromettono anche la cognizione, motivo per cui queste bevande non sono un valido aiuto per lo studio!


10. Affaticamento surrenale
L’affaticamento surrenale si verifica quando le ghiandole surrenali, che sono responsabili della produzione degli ormoni cortisolo e aldosterone (che aiutano a regolare la pressione sanguigna, i livelli di zucchero nel sangue, lo stress e il metabolismo), diventano sovraccarichi di lavoro. In questa condizione si avverte stanchezza generalizzata e senso di salute parziale.
Gli stimolanti contenuti nelle bevande energetiche fanno credere di alleviare il senso di stanchezza perché, per via degli zuccheri, forniscono una spinta di energia. Ma nel lungo periodo, moltiplicano stress e stanchezza, alterano  l’equilibrio ormonale e modificano i periodi veglia-sonno.

11. Carie dentaria
Proprio come tutte le bibite e i dolciumi, le bevande energetiche e sportive danneggiano lo smalto dei denti e aumentano il rischio di carie. Una ricerca ha dimostrato che in solo cinque giorni di esposizione ripetuta a bevande energetiche e sportive si è constatata una perdita media dello smalto pari all’1,5% con le bevande sportive, e superiore al 3% con le bevande energetiche.

12. Un carico di lavoro eccessivo per il fegato
Inquinamento, pesticidi, additivi alimentari, prodotti chimici e tutta una serie di altri veleni nascosti trovano il modo di entrare nei nostri corpi ogni singolo giorno ed il fegato ha già il duro compito di eliminarli. Se a questo aggiungiamo che occorrono 12 ore perché il fegato rimuova dall’organismo la caffeina presente nelle bevande energetiche, significa che il corpo presta meno attenzione alla rimozione di altre tossine, portando di conseguenza all’insorgenza di malattie.

13. Disidratazione
La combinazione di caffeina e guaranà nelle bevande energetiche può portare alla disidratazione perché la caffeina è un diuretico. Coloro che assumono bevande energetiche dovrebbero bere più acqua del normale, soprattutto in presenza di intensa sudorazione.

14. Aumento di peso
Dato che hanno un alto contenuto calorico (derivato per la maggior parte dallo zucchero), le bevande energetiche possono causare un aumento di peso.
Non solo sono prive di fibre o di qualsiasi sostanza nutritiva (cioè non forniscono al corpo ciò di cui ha bisogno) ma alcune di queste bevande energetiche contengono fino a 600 calorie per barattolo!



Condividi
, , , , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami