Perchè si crede che passare sotto una scala porti sfortuna?


Le credenze popolari legate alla sfortuna sono davvero molte.
Abbiamo già affrontato la questione parlando della superstizione legata ai 7 anni di sfortuna per chi rompe uno specchio.
Oggi affrontiamo il tema della scala. Secondo molti, infatti, passare sotto una scala sarebbe di cattivo auspicio.

Da dove arriva questa superstizione?

Per scoprire l’origine di questa credenza bisogna fare qualche passo indietro nel tempo fino ad arrivare agli antichi egizi, popolo che considerava sacra la figura del triangolo.
E, a pensarci bene, una scala appoggiata a un muro o a una parete forma proprio un triangolo!
Quindi, se l’origine di questa superstizione si perde nella notte dei tempi, passare sotto una scala significherebbe rompere una figura sacra, inimicarsi gli dei e procurarsi non pochi problemi!

Lo stesso discorso potrebbe valere in riferimento al triangolo come figura legata al concetto di Trinità: anche in questo caso, attraversare un triangolo (cioè passare sotto una scala) significherebbe infrangere in qualche modo l’unità sacra della santa Trinità.

Oltre a quelle appena elencate, esistono anche una spiegazione più realistica e meno legata alla sacralità del triangolo.
Il medioevo era l’epoca in cui erano frequenti le battaglie con tanto di assalto al castello. L’assalto avveniva attraverso lunghe scale di legno poggiate alle mura del castello; i castellani, per tutta risposta si difendevano gettando olio bollente oltre le mura.
Ed erano proprio i soldati posti alla base delle scale quelli che normalmente ricevevano il cosiddetto “bagno mortale“.
Stare sotto una scala, quindi, era considerata una posizione “sfortunata”, pericolosa e a volte fatale.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
, , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami