Barzellette e battute sugli ingegneri

Barzellette, battute e freddure sugli ingegneri

1 – Al mondo esistono due tipi di persone: chi fa sesso e gli ingegneri.

2 – Un ingegnere si presenta al lavoro per il suo primo giorno in una azienda.
Il dirigente gli mette in mano una scopa comandandogli di spazzare.
L’ingegnere: «Una scopa? Ma io sono un ingegnere!»
Al che il dirigente risponde «Hai ragione, passa dopo nel mio ufficio che ti faccio vedere come funziona»

3 – Alla facoltà di ingegneria un professore rimprovera uno studente:
«Le viene come valore della accelerazione di gravità un numero negativo…». Così prende i calcoli dello studente e  li getta dalla finestra esclamando :
«Adesso vada a riprenderli al piano di sopra »

4 – Il vero ingegnere non vive… funziona.

5 – Cosa hanno in comune un matematico ed un ingegnere?
Sono entrambi stupidi, ad eccezione del matematico!

6 – Volando insulti tra ingegneri: «Ma Watt a Farad in Coulomb!»

7 – I matematici parlano con Dio, i fisici parlano coi matematici mentre gli ingegneri…  parlano da soli.

8 – Qual è la differenza fra un ingegnere e un tecnico specializzato? Le macchine del tecnico specializzato funzionano, anche se magari non sa il perché. Quelle dell’ingegnere non funzionano, ma si sa benissimo perché.

9 – Che differenza c’è tra un cieco ed un ingegnere? Nessuna. Entrambi non hanno mai visto due belle tette!

10 – Due giovani ingegneri fanno domanda per essere assunti presso un’azienda. Avendo le medesime qualifiche i dirigenti decidono di sottoporli ad un test.
Completato il test, tutti e due i candidati hanno risposto a tutte le domande tranne una. Ma il responsabile va da uno dei due e, ringraziandolo, gli dice che è stato scelto. L’altro candidato: «Ma come è possibile? Abbiamo tutti e due risposto a nove domande su dieci!»
« È vero. Però abbiamo basato la nostra decisione non sulle risposte corrette, bensì sulla domanda cui non è stato risposto».
«E come è possibile che una risposta sbagliata sia valutata meglio dell’altra?!»
«Semplice, il suo collega, alla domanda n.5 ha risposto: “non lo so”, lei ha risposto “neanch’io”»

fonte: barscienza.altervista.org

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
, , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami