Perché la cacca puzza?

L’odore delle feci è dovuto alla putrefazione dei nutrienti sfuggiti all’assorbimento intestinale.
Questi nutrienti vengono letteralmente intercettati dai batteri del colon, subendo complesse reazioni che portano alla formazione di sostanze tossiche.


Da questo ne deriva che l’acidità, la consistenza e il colore delle feci dipendono, sostanzialmente, da ciò che abbiamo ingerito.
Cibi differenti porteranno a feci di colore, odore e consistenza differenti.

Fatte queste premesse, possiamo domandarci quali sono le cause che portano alla produzione di feci maleodoranti, molli o eccessivamente scure?

Quali sono i fattori che causano la produzione di feci non regolari

  1. Alimentazione. Il motivo primario dell’aspetto e dell’odore delle feci è costituito dall’alimentazione.
  2. Cattivo assorbimento. Questa espressione si riferisce a diverse condizioni patologiche, che riguardano l’incapacità di assorbire in maniera adeguata nutrienti essenziali come grassi, zuccheri, minerali e proteine.
    Quando nel colon arrivano importanti quantità di zuccheri e amidi non assorbiti o non digeriti, vengono fermentati dalla flora batterica intestinale, con la conseguente produzione di gas maleodoranti (principalmente metano).
  3. Stitichezza. Il processo di digestione comporta ovviamente la produzione di rifiuti i quali, quando non riescono ad essere eliminati, danno luogo a fermentazione e si traducono in produzione di gas (flatulenza) e feci maleodoranti.
  4. Infezioni intestinali. Quando il cattivo assorbimento e la stitichezza non bastano possono intervenite anche altre cause come le infezioni intestinali, che possono essere di natura batterica, virale o parassitaria.
  5. Assunzione di farmaci. L’assunzione di farmaci e integratori alimentari può essere la causa di disturbi gastrointestinali e diarrea, in caso di reazione dell’organismo ad uno dei componenti in essi contenuti.

Ecco come contrastare problemi di feci maleodoranti, molli o eccessivamente scure.

ALIMENTAZIONE

E’ indispensabile seguire un’alimentazione bilanciata e varia, con un equilibrato apporto di vitamine, proteine, carboidrati, grassi e fibre.
A questo va abbinato un sufficiente apporto di frutta, verdura e acqua che favorirà il naturale processo digestivo e contribuirà ad ammorbidire le feci, facilitandone l’evacuazione.

FERMENTI LATTICI

In presenza di funzioni intestinali irregolari, sarà bene assumere fermenti lattici. I fermenti lattici non sono altro che veri batteri vivi in grado di ripristinare la microflora batterica alterata e rafforzare le naturali difese presenti all’interno dell’intestino.

0 0 votes
Article Rating
Condividi
, , ,
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments