Pomodoro gigante

Il pomodoro (Solanum lycopersicum) appartiene alla famiglia delle Solanaceae, ed è una pianta annuale. Le sue bacche, dal caratteristico colore rosso, sono largamente utilizzate in ambito alimentare in molti Paesi del mondo.
Il pomodoro è nativo della zona dell’America centrale, del Sudamerica e della parte meridionale dell’America Settentrionale, zona compresa oggi tra i paesi del Messico e Perù.

La data del suo arrivo in Europa è il 1540, quando lo spagnolo Hernán Cortés rientrò in patria e ne portò alcuni esemplari; ma la sua coltivazione e diffusione attese fino alla seconda metà del XVII secolo.

Inizialmente si pensò che fosse una pianta velenosa in quanto somigliava all’erba morella. Difatti, di fronte al dubbio, venne adottata assieme alla patata normale e a quella americana, come pianta decorativa.
I più ricchi situavano questi vegetali stranieri in bei vasi che ornavano le finestre e i cortili. I primi pomodori che arrivarono in Spagna furono piantati nell’orto del medico e botanico Nicolàs Monardes Alfaro, autore del libro Delle cose che vengono portate dall’Indie Occidentali pertinenti all’uso della medicina (1565 – 1574): per la prima volta il pomodoro viene inteso come coltura con proprietà curative.
Gradualmente si comprese che poteva avere un utilizzo farmacologico e gastronomico ma le prime sporadiche segnalazioni di impiego del suo frutto come alimento commestibile simile alla melanzana, fresco o spremuto e bollito per farne un sugo, si registrano in varie regioni dell’Europa meridionale del XVII secolo.

Proprietà dei pomodori

Tutte le parti verdi della pianta sono tossiche, in quanto contengono solanina, un glicoalcaloide steroidale che non viene eliminato nemmeno per mezzo dei normali processi di cottura; per tale motivo, il fusto e le foglie non vengono utilizzati a scopo alimentare.
Anche il frutto contiene solanine ma in quantità molto basse.
Il frutto maturo è ricco di principi nutritivi seppure a basso contenuto calorico.
Il succo o il centrifugato di pomodoro, assunti come bevanda rendono disponibile all’organismo una quantità significativa di licopene, un antiossidante che si ritiene possa svolgere una certa funzione protettiva rispetto al rischio di tumori alla prostata.
Il succo di pomodoro costituisce anche, con l’aggiunta di vodka, tabasco, limone, sale e pepe, la base di un cocktail Bloody Mary solitamente servito come aperitivo.
Fonte Wikipedia

I pomodori giganti sono commestibili.

Acquista 100 semi di pomodoro gigante a €  1,99.

Per garantirti il miglior prezzo possibile, questo prodotto ti viene spedito direttamente dalla fabbrica produttrice.
Consegna 40-60 giorni.

Con questo acquisto ricevi gratis l’ebook di 21 pagine “Cura del Bonsai

Dopo l’acquisto clicca sul pulsante TORNA SUL SITO DEL VENDITORE e sarai indirizzato ad una pagina da cui potrai scaricare l’ebook sul tuo dispositivo in formato PDF



Condividi
, , , , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami