Picacismo: il desiderio di ingerire sostanze non commestibili

Il picacismo, conosciuto anche con il nome allotriofagia o pica, è un disturbo del comportamento alimentare che porta chi ne soffre ad ingerire sostanze o oggetti non alimentari (ad esempio legno, plastica, carta, cotone, terra, pietre, sabbia, talco, sapone, deodoranti, gesso, capelli, etc.).
Questa malattia può colpire i bambini, soprattutto tra i 8 ed i 24 mesi, i soggetti adulti, ed anche le donne in gravidanza.
Si tratta di un disturbo che può avere conseguenze anche gravi e portare addirittura alla morte.

Picacismo: le cause

Il picacismo è una patologia di tipo multifattoriale, legata cioè sia a fattori di fisici, sia a fattori di tipo psicologico, tanto che è stata catalogata come disturbo ossessivo – compulsivo.
Generalmente la causa scatenante e l’anemia sideropenica, cioè è la carenza di ferro, e la sua correzione porta alla rapida regressione del disturbo.
Nel caso dei bambini, la causa può essere la malnutrizione. Questa condizione può portare il bambino ad ingerire qualsiasi cosa che possa soddisfare le sue esigenze nutrizionali.
Nelle donne incinte, invece, il disturbo generalmente regredisce col termine della gravidanza.
Anche alcune malattie che colpiscono l’intestino determinando uno scarso assorbimento dei minerali, come la celiachia e le parassitosi, possono ricondursi come effetto secondario all’insorgenza del picacismo.
Quando nessuna causa apparente sembra essere la causa di questo disturbo, occorre indagare nella sfera psicologica del soggetto affetto, soprattutto se si tratta di persona adulta. Trami di natura psicologica, autismo, ritardo mentale e schizofrenia, sono le cause principali.

Il picacismo negli animali

Questo disturbo è ben noto anche nei cani e nei gatti. In questi ultimi si manifesta con la tendenza a succhiare (ingerendone inevitabilmente le fibre) gli abiti di lana. Nei cani, invece, può derivare da stress o vizi nel comportamento e può portare a problemi molto seri come occlusioni esofagee o intestinali o torsione gastrica, tutte patologie che necessitano di un intervento chirurgico pena anche la morte dell’animale.


Curiosità

Il programma TV “Io e la mia ossessione” ha dato notevole risalto a questo disturbo facendo conoscere al grande pubblico i problemi ed i rischi che corrono tutti i giorni le persone che ne sono affette.

Condividi
, , , , ,

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami