Guadagnare con le affiliazioni

Il marketing di affiliazione (anche conosciuto con i termini Affiliate Marketing, Marketing Multilivello, Network Marketing e Multilevel Marketing) è un sistema nato in America negli anni ’20 e tuttora in uso da parte di centinaia di aziende in tutto il mondo.
Grazie a questo sistema, l’azienda da la possibilità ai propri clienti di diventare essi stessi rivenditori dei prodotti, sia direttamente che indirettamente attraverso una rete di distributori che ciascuno può autonomamente creare.

Ogni distributore, quindi, diventa un piccolo imprenditore perché ha la possibilità di costruire la propria rete di distributori.
Per via di questo meccanismo, però, il marketing di affiliazione, viene spesso confuso con le cosiddette catene di S. Antonio, ma la differenza è davvero notevole.

Marketing Multilivello = Catena di S. Antonio?

Dopo anni di assenza di normative al riguardo, il Marketing Multilivello è stato finalmente regolamentato dalla legge 17 agosto 2005, n. 173 che ha definito chiaramente i requisiti di legalità di questo sistema.
Per la conoscenza della legge rimandiamo al suo testo integrale che si trova sul sito del parlamento
In questa sede ci limitiamo a riportare quanto stabilito dall’art. 5:

1. Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

2. È vietata, altresì, la promozione o l’organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, “catene di Sant’Antonio”, che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all’infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

Come si guadagna?

Secondo quanto stabilito dal summenzionato l’art. 5 i guadagni non possono provenire dal reclutamento di nuovi affiliati pena l’illegalità del sistema. Devono perciò provenire unicamente dalla propria attività di vendita di beni o servizi dell’azienda e da quella del suo gruppo.

Esempio di Network Marketing

Generalmente le aziende riconoscono percentuali sul proprio fatturato, percentuali sul fatturato di gruppo fino ad un certo livello di profondità, oltre a bonus e incentivi.
Grazie a questo sistema molte persone nel mondo guadagnano cifre a sei zeri.


Vantaggi

  • L’investimento iniziale è generalmente molto basso;
  • Di solito le aziende fanno corsi di formazione per insegnarti a costruire e a sviluppare la tua rete;
  • Il tuo sponsor, cioè colui che ti ha permesso di iniziare l’attività, è la persona che ha più interesse a farti guadagnare, quindi sarà pronto ad aiutarti;
  • Grazie al marketing riceverai provvigioni dai tuoi distributori diretti e da quelli indiretti, cioè da quelli inseriti dai tuoi distributori diretti (generalmente sono persone che non conosci e non hai mai contattato);
  • Grazie ad internet è possibile inserire nuovi distributori ovunque nel mondo sapendo che qualcuno si occuperà per te della loro formazione. Grazie a loro potrai percepire guadagni anche dall’estero;
  • I guadagni possono essere molto elevati.

Svantaggi

  • Nonostante ci sia una normativa chiara, in Italia c’è ancora molta diffidenza verso questo tipo di sistema quindi spesso risulta difficoltoso far comprendere la bontà dell’azienda e le potenzialità di guadagno;
  • Purtroppo questo tipo di aziende nascono come i funghi e con la stessa velocità chiudono i battenti.

Il mio consiglio è cercarne una che abbia già alcuni anni di presenza sul mercato, con un prodotto di uso quotidiano e a buon mercato.

Altri modi per guadagnare online 

Condividi
, , ,

Lascia una recensione

Commenta per primo!

avatar
  Subscribe  
Notificami